Trasparenza, Glasnost, Transparency

Donazioni con Satispay

Data: 22 dic 2019


Sito on line dal 2003
Home page
email
Chi sono
Translation
𝒜ndiamo a descrivere un sistema per ricevere donazioni basato su una sola immagine da presentare al pubblico. Quindi se abbiamo un canale Youtube oppure un blog o un qualsiasi sito Internet e vogliamo ricevere donazioni allora questo è un buon sistema visti i numeri dell'app in Italia.

Tutto si basa sull'applicazione per cellulari satispay la quale deve essere in nostro possesso e dobbiamo avere sottoscritto il contratto con loro. Per chi non conoscesse ancora l'app rimando a un mio testo su questa magnifica app finanziaria. Il sito ufficiale è questo.

Prima di tutto i numeri.

Il numero di persone in Italia che hanno l'app satispay e che quindi possono potenzialmente fare una donazione sono pari a 800 mila nella data di settembre 2019 con un raddoppio del numero dei possessori dell'app nell'ultimo anno. Chi ha satispay ha il cellulare, ha un conto corrente ed è probabilmente giovane e dinamico, quindi può essere adatto ad alcuni canali Youtube e meno per altri, può essere adatto ad alcuni blog e meno per altri. Comunque serve un luogo in cui sia possibile visualizzare una immagine come il QR code.

Esempio di QR code per chi non sappia di cosa stiamo parlando.

QR code example
Quindi basta pubblicare il QR code che c'è dentro la propria app e si potranno ricevere donazioni da chiunque abbia satispay.

Veniamo ai limiti.

Innanzitutto occorre mostrare una immagine e quindi dove questo non è possibile si è limitati. Poi i possessori di satispay hanno un conto corrente e quindi c'è un limite di età inferiore di chi fa le donazioni a meno che lo smartphone non sia disponibile ai minori della famiglia. Inoltre stiamo andando verso il milione di utenti quindi considerando un pubblico totale di 30 milioni di navigatori, siamo su una persona ogni 30 che può fare donazioni. Altra limitazione è l'uso non sproporzionato che si deve fare di questa possibilità di ricevere soldi da terzi che è pensata per un uso modesto e non professionale.

Sull'uso modesto che se ne può fare penso venga in aiuto il regolamento dell'app:
3. Limiti di spesa

Satispay può imporre limiti sul numero e sugli importi delle Operazioni che sono consentiti all’Utente mediante i Servizi. Tali limiti sono indicati nell’app.




Secondo il punto 3 delle condizioni contrattuali tra satispay e chi usa l'app come cliente (e non come negoziante), ci sono dei limiti anche sul numero di operazioni. Suppongo quindi che se le donazioni sono in numero modesto, quindi possano rientrare in un uso non professionale di satispay, non ci saranno problemi, altrimenti si dovrà passare all'app negoziante che immagino richiederà una partita IVA o di essere una onlus con relativo codice e documentazione relativa.

L'ultima limitazione è in ordine alla privacy in quanto chi ci fa una donazione vede i nostri dati personali come il nostro nome (e l'iniziale del cognome) e l'immagine di registrazione (il volto).

Se ci interessa questo metodo per ricevere donazioni, se i limiti ci vanno bene e se abbiamo l'app satispay attivata sul nostro cell e collegata al nostro conto corrente allora rimane un unico problema: come catturare il codice QR che abbiamo dentro l'app.

video di cattura del QR code:
https://www.youtube.com/watch?v=RLj0oFjVhLw

I passi da eseguire sono i seguenti:

  1. aprire l'app satispay, autenticarsi (PIN)
  2. in basso a destra compare un bollino rosso con all'interno un piccolo QR code stilizzato, fare tap su di esso
  3. in basso compare il "QR code personale", portarlo verso l'alto in modo che il QR code sia visibile
  4. fare lo screenshot dello schermo premendo contemporaneamente i tasti di accensione del cell e quello del volume giù
  5. tirare giù la tendina e delle notifiche e selezionare la voce "screenshot"
  6. condividete lo screenshot contenente il QR code in modo da farlo passare sul vostro PC, per esempio per email

Una volta ottenuto il QR code sul vostro PC ci sono due scelte o pubblicarlo così com'è con tanto di immagine del vostro volto al centro del QR code, oppure fare una doppia conversione: da immagine a testo e poi da testo a immagine (QR code). Ecco due siti che fanno questo ma cercando con un motore di ricerca ne trovate altri:

https://zxing.org/w/decode.jspx Decode QR image ovvero trasforma da immagine a testo
https://qrcode.tec-it.com/it Encode QR image ovvero trasforma del testo in una immagine

Tanto per dare una idea il testo ovvero il mio codice per ricevere donazioni è del tipo:

W2T-PER--8A6B8C8D-EFG1-947H-I456-1WW5678ERA23

questo testo si ottiene con il Decode (primo link) e si ha l'immagine del QR code con il secondo link (Encode):

QR code

Tale immagine va pubblicata per ricevere donazioni. Se provate a scansionare col telefonino tale QR vedrete in piccolo sullo schermo il codice WT2-PER... ma ovviamente essendo non valido non viene riconosciuto. È tutto.





Non dimenticatevi di mettere la vostra opinione: scrivete il commento, premete "Inserisci" e il commento è immediatamente pubblicato nell'area qui sotto color marroncino: grazie!






Altri testi sullo stesso argomento li trovate elencati di seguito sotto l'argomento Economia

Diaspora* button
-
Facebook button
0
Twitter button
-
Google+ button
0
LinkedIn button
0
TzeTze button
voti: 0
Data: 22 dic 2019
Letture di questo articolo: 129
argomento: Economia, articoli: Il Dollaro, La Cina compra l'Occidente (geopolitica), Default dell'Italia, La maturità dell'Italia (rating del debito pubblico), L'Inflazione ufficiale, Rimesse, Costi di transazione dei Bitcoin

argomento: Internet, articoli: Telnet per spedire la posta (login autenticato), HotSpot in Italia, Configurare una Internet key, Internet key 3G Wi-Fi per Linux, Backup sul Cloud, Lista dei domini liberi, Crescita di Internet

ball animated







Firefox: Riprenditi il web




Borsa valori della moneta Bitcoin (20/10/2020):

prezzo di 1 bitcoin:
BTC 10086.9 €
LTC 39.75 €
BCH 203.96 €


Fonte: kraken.com

Chart from bitcoincharts.com

Chart bitcon in Euro (Kraken) da BitcoinCharts


Sostieni Wikileaks!
Se hai qualche bitcoin fai una donazione a wikileaks all'indirizzo:
1HB5XMLmzFVj8ALj6 mfBsbifRoD4miY36v

Queste sono le donazioni fatte fin'ora: 4043 bitcoin.








IL TUO 5 PER MILLE PER GLI OSPEDALI DI EMERGENCY codice fiscale:
971 471 101 55




Uomo di Cheddar di 9'000 anni fa

Inglese di 9 mila anni fa ricostruito in base al DNA del Cheddar man il cui scheletro completo e ben conservato e stato ritrovato in Gran Bretagna. Aveva la pelle scura e gli occhi azzurri in base al DNA.

L’Uomo di Cheddar era un Homo Sapiens, era alto 166 centimetri e quando morì era intorno ai 20 anni. Faceva parte di una popolazione di cacciatori-raccoglitori, era intollerante al lattosio e agli amidi, aveva un sistema immunitario che lo difendeva da molte malattie. Quest'uomo è distante da noi solo 450 generazioni.

Lo spagnolo Uomo di La Braña, analogo a questo (pelle scura e occhi azzurri), era distante da noi solo 350 generazioni (7 mila anni).

Fonte: Nature
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive (Licenza di kensan.it) dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o più cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan geek site

e-mail
e-mail cifrata