Trasparenza, Glasnost, Transparency

Tutte le guerre americane

Data: 28 mar 2013


Sito on line dal 2003
Home page
email
Chi sono
Translation
ℐl Presidente americano ha dichiarato guerra a quasi tutto il mondo. Un documento ufficiale del Congresso illustra le numerose volte (una ogni anno o più nell'ultimo periodo) in cui le divise USA hanno avuto mani libere nel sopprimere persone in nazioni estere.

Congress

Instances of Use of United States Armed Forces Abroad, 1798-2012

(Casi in cui si è usato l'esercito degli Stati Uniti in nazioni estere, 1798-2012)

Nel solo anno 2012, l'ultimo anno del Rapporto, sono evidenziati i seguenti casi di intervento armato ufficiale dell'esercito a stelle e strisce:
  • Somalia. On January 26, 2012, the President submitted to Congress ...
  • Terrorism threat/Afghanistan/Somalia/Yemen/Central Africa/Kosovo. On June 15, 2012, the President reported to Congress ...
  • Libya/Yemen. On September 14, 2012, the President reported to Congress ...
Come fa notare Mazzetta non si tratta di tutti gli interventi degli USA ma solo di quelli operati ufficialmente, le operazioni di destabilizzazione dei Governi nemici non sono elencate.




Il lungo articolo di Mazzetta a questo link.

È evidente che la nazione più bellicosa del pianeta sono gli USA, con la mia scarsa memoria ricordo negli ultimi anni solo una guerra fatta da una nazione potente non USA ovvero quella della Cina che ha invaso il Tibet. Dal mio punto di vista si è trattato di poca cosa che equivale all'ultima invasione USA dell'Afghanistan. Invece gli americani invadono uno Stato ogni due o tre anni, il prossimo parrebbe l'Iran e poi la Korea del Nord e poi ... e poi ...



Non dimenticatevi di mettere la vostra opinione: scrivete il commento, premete "Inserisci" e il commento è immediatamente pubblicato: grazie!






Altri testi sullo stesso argomento li trovate elencati di seguito sotto l'argomento Geopolitica

Diaspora* button
-
Facebook button
0
Twitter button
-
Google+ button
0
LinkedIn button
0
TzeTze button
voti: 0
Data: 28 mar 2013
Letture di questo articolo: 1930
argomento: Geopolitica, articoli: La Cina compra l'Occidente (geopolitica), Guerra all'Iran, Canali energetici, Democrazia, Sanzioni USA

argomento: Politica, articoli: MP3 dalla Russia, Censura (bavaglio alla rete delle reti), Manuale per il Sovversivo, Prima censura in Italia ad Internet (censura alla cinese), Ru 486, Censura a Facebook, Impeachment di Napolitano








Firefox: Riprenditi il web




Statistiche Europee d'uso dei browser 19/06/2018 :
Chrome...58%
Firefox..17%
IE.......8%
Safari...6%

Fonte: StatCounter

Borsa valori della moneta Bitcoin (19/06/2018):

prezzo di 1 bitcoin:
BTC 5837.23 €
LTC 85.24 €
IOTA 1.01 €


Fonte: coinmarketcap.com

Sostieni Wikileaks!
Se hai qualche bitcoin fai una donazione a wikileaks all'indirizzo:
1HB5XMLmzFVj8ALj6 mfBsbifRoD4miY36v

Queste sono le donazioni fatte fin'ora: 4043 bitcoin.




L'intero sito kensan.it ha avuto questi Share:

facebook: 8567
twitter: -
google+: 0
linkedIn: 0




IL TUO 5 PER MILLE PER GLI OSPEDALI DI EMERGENCY codice fiscale:
971 471 101 55




Uomo di Cheddar di 9'000 anni fa

Inglese di 9 mila anni fa ricostruito in base al DNA del Cheddar man il cui scheletro completo e ben conservato e stato ritrovato in Gran Bretagna. Aveva la pelle scura e gli occhi azzurri in base al DNA.

L’Uomo di Cheddar era un Homo Sapiens, era alto 166 centimetri e quando morì era intorno ai 20 anni. Faceva parte di una popolazione di cacciatori-raccoglitori, era intollerante al lattosio e agli amidi, aveva un sistema immunitario che lo difendeva da molte malattie. Quest'uomo è distante da noi solo 450 generazioni.

Lo spagnolo Uomo di La Braña, analogo a questo (pelle scura e occhi azzurri), era distante da noi solo 350 generazioni (7 mila anni).

Fonte: Nature


ESC 2018 logo

L'Eurovision Song Contest 2018 inizia il 8 e prosegue il 10 con la finale il 12 maggio. In tempo reale questa è la classifica dei 43 brani secondo le Views di YouTube.
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive (Licenza di kensan.it) dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o più cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan geek site

e-mail
e-mail cifrata