Tasso di abortività per Nazione

Data: 5 mar 2024


Sito on line dal 2003
Home page
email
Chi sono
Translation
ℰstraggo dalla voce di Wikipedia il tasso di aborti ogni 1000 donne tra i 15 e i 49 anni per ogni nazione in cui l'aborto è legale, dal tasso più alto al tasso più basso. Le nazioni estratte sono quelle occidentali, dei paesi più industrializzati e dell'Europa.

I Paesi dopo l'Italia li ho inseriti tutti per dare un metro di paragone, l'Italia è in fondo alla classifica vicino ai paesi in cui l'aborto è praticamente vietato almeno a livello pratico e alla luce del sole. L'Italia è nella classifica completa di Wikipedia alla posizione 145 su 153 paesi totali, quindi nel fondo della classifica.

L'approvazione della Francia del nuovo articolo della costituzione francese che recita esattamente:
La loi détermine les conditions dans lesquelles s’exerce la liberté garantie à la femme d’avoir recours à une interruption volontaire de grossesse.
dove con loi s'intende legge, dans lesquelles, s'intende con le quali e con grossesse, s'intende gravidanza oppure si utilizza anche in Francia l'acronimo IVG; questo nuovo fatto storico, insieme ai sondaggi francesi che danno l'86% di favorevoli all'IVG in costituzione, ha aperto gli occhi di molti sul fatto che in Francia la libertà di disporre del proprio corpo è veramente garantita.

Partendo da questo assunto e guardando al tasso di IVG in Francia per ogni 1000 donne, 15.5 , non si può che constatare che essere negli ultimi posti della classifica e vicini ai paesi in cui l'aborto è vietato, è un dato di demerito. Il tasso italiano è infatti del 4.9 e inoltre è in costante calo mentre quello francese oltre che essere triplo è in aumento.

In un articolo di Repubblica.it sull'introduzione del nuovo comma nell'articolo 34 della Costituzione francese, si parla appunto di questo:
Naturalmente tutte queste limitazioni non interrompono gli aborti, ma impediscono alle donne di ricevere un’adeguata assistenza sanitaria... Dove vigono restrizioni, gli aborti non diminuiscono, semplicemente aumentano quelli ‘fai da te’.
Andare verso il tasso ufficiale di abortività zero, tipico dei paesi in cui l'IVG è illegale, non indica che in Italia si facciano pochi aborti ma indica che una parte delle donne facciano semplicemente quello che hanno fatto le loro nonne seppure con metodi moderni.

La medica Anna Pompili, ginecologa, in una lunga intervista di Giuliana Vendola, riguardo il numero di aborti clandestini che il Ministero stima costante da moltissimi anni e intorno ai 10mila-13 mila all'anno, afferma che il tasso di abortività italiano che è in diminuzione da molti anni non è da vedere in una prospettiva positiva e, al contrario, nemmeno se ipoteticamente aumentasse significherebbe che la legge 194 è una cattiva legge. Invece puntualizza la facilità che con il metodo farmacologico, la RU486 e il Cytotech, e la precocità che non lascia tracce ufficiali negli ospedali, si possa avere un aborto clandestino. Ecco le sue precise parole:
È complesso fare una stima degli aborti clandestini soprattutto perché nella stragrande maggioranza dei casi si tratta di procedure farmacologiche fatte in epoche davvero precoci, difficili da individuare.
Già in queste parole implicitamente c'è una concorrenza tra gli aborti legali e quelli clandestini, dove questi ultimi sono "davvero precoci" ovvero battono di larga misura i tempi per abortire ufficialmente. È risaputo che la precocità è legata ampiamente a minori rischi per la donna, aspetto non garantito dagli aborti legali. È anche un aspetto determinate per la donna quello di avere un aborto in tempi più stretti possibili. D'altra parte una piccola percentuale di aborti farmacologici non si conclude correttamente, nel migliore dei casi ci sono dei problemi di sanguinamento a volte eccessivo che devono essere chiariti alla donna e in tal caso occorrono contromisure appropriate. Tutti aspetti che mettono in pericolo la salute della donna negli aborti clandestini.

Kensan.it


La concorrenza tra aborti clandestini e legali è un equilibrio che la relazione annuale del Ministero non considera, colpevolmente e in modo miope. Con l'aggravante che chi si rivolge alla clandestinità non lascia traccia ("procedure farmacologiche .. difficili da individuare.", dice la medica Pompili). Un indizio per valutare lo spostamento di questo equilibrio verso la legalità o la clandestinità, è il tasso di abortività in Italia, magari confrontato con paesi vicini dove il diritto all'aborto è veramente garantito e messo in costituzione, come la Francia.

Da notare che nazioni come Regno unito, Svezia, Francia, Grecia, USA (epoca pre-proibizione) e Russia, hanno tassi vicini e compresi tra 13.1‰ e 18.6‰, paesi riconosciuti come molto liberali in fatto di IVG. Il fatto di essere molto distanti da questi paesi ed essere vicini al tasso della Turchia con il suo 2.7‰, fa capire o almeno sospettare fortemente che ci sia una fetta di donne che non si rivolga all'ufficialità.

Nazione Tasso per
1'000 donne
Numero
di aborti
Anno Età
range
66 Cina China 28.0 9,700,000 2021
86  South Korea 21.0 260,000 2019 15–49
95  United Kingdom 18.6 214,256 2021
99   Sweden 17.0 37,300 2019 15–49

  Australia 16.0 93,800 2019 15–49
104   France 15.5 201,000 2021 15–49
107   Greece 15.0 34,600 2019 15–49
108   United_States 14.4 930,160 2020 15–44
111   Russia 13.1 553,500 2020

  Iceland 13.0 990 2019 15–49

  Canada 12.0 97,500 2019 15–49

 New_Zeland 12.0 13,100 2019 15–49
116   Denmark 12.0 14,600 2019 15–49
120   Norway 11.0 13,100 2019 15–49

  Estonia 10.3 3,741 2019

  Poland 10.0 93,000 2019 15–49

  Hungary 9.8 23,901 2020

  Belgium 8.0 19,500 2019 15–49
129   Spain 7.5 88,269 2020
131   Netherlands 7.0 26,500 2019 15–49

  Romania 6.7 31,889 2020
133   Finland 6.5 8,322 2020

  Czech_Republic 6.4 16,886 2020

  Latvia 6.4 2,848 2020

  Slovenia 6.1 2,945 2020
137   Japan 6.0 166,000 2019 15–49
140   Portugal 5.6 14,075 2020
141   Germany 5.4 99,948 2020
142   Luxembourg 5.2 559 2022
143    Switzerland 5.1 10,775 2020
145   Italy 4.9 65,757 2020 15-49
146   Serbia 4.8 8,005 2020
147   Slovakia 4.4 6,180 2020
148   Lithuania 4.3 2,794 2020
149   Turkey 2.7 43,000 2021
150   Croatia 2.7 2,594 2020
151   Austria 1.3 1,800 2021
152   Albania 1.2 873 2020
153   Algeria 0.4 8,000 2018



Non dimenticatevi di mettere la vostra opinione: scrivete il commento, premete "Inserisci" e il commento è immediatamente pubblicato nell'area qui sotto: grazie!






Altri testi sullo stesso argomento li trovate elencati di seguito sotto l'argomento Donne

Diaspora* button
-
Twitter button
-
TzeTze button
voti:
Data: 5 mar 2024
Letture di questo articolo: 12
...a partire da 2024-01-28
argomento: Donne, articoli: Contro la violenza sulle donne, RU486, Diritto all'oblio (Censura di un mio articolo), L'aborto in Veneto 2023 (RU486, obiettori e consultori), La tua scelta zero ostacoli, L'aborto prima di tutto, Sterilizzazione (child free)

ball animated




Firefox: Riprenditi il web






A proposito dei giornalisti...

Non dico affatto che lei menta, dico che lei non sarebbe nel posto che occupa se non scrivesse quello che scrive.






La legge determina le condizioni in cui si esercita la libertà garantita alla donna di ricorrere all'interruzione volontaria della gravidanza.

Nuovo articolo della costituzione francese: libertà garantita






L'intervento sull'aborto della Onorevole Gilda Sportiello in merito agli antiabortisti nei Consultori, in cui racconta la sua storia: il personale è politico

Intervento della Onorevole del M5S Sportiello Gilda alla Camera dei Deputati
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive (Licenza di kensan.it) dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o più cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan site

e-mail
e-mail cifrata