Il rapimento di Aldo Moro

Data: 19 gen 2015
ultima modifica: 4 mar 2024

Sito on line dal 2003
Home page
email
Chi sono
Translation
Aldo Moro rapito dalle BR
"Quando riceverete questa lettera, saranno trascorsi almeno sei mesi dalla mia morte come da mie disposizioni. Ho passato la vita nel rimorso di quanto ho fatto e di quanto non ho fatto e cioè raccontare la verità su certi fatti. Ora è tardi, il cancro mi sta divorando e non voglio che mio figlio sappia. La mattina del 16 marzo (1978) ero su di una moto e operavo alle dipendenze del colonnello Guglielmi, con me alla guida della moto un altro uomo proveniente come me da Torino; il nostro compito era quello di proteggere le BR (Brigate Rosse) nella loro azione da disturbi di qualsiasi genere. Io non credo che voi giornalisti non sappiate come veramente andarono le cose ma nel caso fosse così, provate a parlare con chi guidava la moto, è possibile che voglia farlo, da allora non ci siamo più parlati, anche se ho avuto modo di incontrarlo ultimamente..."
Si parla dei Servizi segreti presenti nella scena del rapimento di Aldo Moro da parte delle BR, le Brigate Rosse. Gli uomini dei Servizi Segreti italiani hanno pure fatto fuoco su un passante e poi in seguito lo hanno presumibilmente minacciato di morte se non fosse stato zitto con telefonate. Chi ha indagato su questo fatto ha trovato le porte chiuse e se ne è andato in pensione a soli 56 anni per l'ambiente di lavoro insostenibile. Tutte le prove acquisite sono state distrutte.

Per maggiori informazioni con tutti i se e i ma del caso (che servono per fare i processi ma non per la verità storica) ci sono molti giornali che hanno articoli di approfondimento.

IlFattoQuotidiano Caso Moro, ex poliziotto all’Ansa: "I Servizi aiutarono le Br in via Fani"
Huffington Post post Sequestro Moro, il Pg: "Servizi segreti stranieri in Via Fani. Ex superconsulente Usa ispiratore dell'omicidio"

Ci sono molti intrecci tra cui compare la P2, compare Gladio che è una organizzazione della CIA americana, compaiono i servizi segreti italiani da sempre una branca di quelli USA. Ovviamente compare Cossiga e grandi parti dello Stato italiano che è strutturato per difendere queste operazioni anche solo bloccando i pochi volenterosi che cercano di indagare.

Non dimentichiamo chi fosse Aldo Moro. Aldo Moro in quei giorni si apprestava a concordare con il PCI filosovietico il così detto "compromesso storico". Un accordo di governo che avrebbe spostato gli equilibri dell'Italia dall'area filoatlantica ovvero sotto il controllo americano a un'area neutrale o comunque in cui i sovietici avrebbero avuto voce in capitolo al pari di quelli USA.

Gli USA avrebbero perso una nazione annessa come l'Italia e questo non era possibile e come al solito (come avvenuto in ogni nazione sudamericana) hanno agito spargendo sangue.

Kensan.it


Questo avviene in ogni Repubblica delle banane e l'Italia fa parte di questo gruppo di Nazioni.

Aggiornamento 23 set 2016: (ANSA) - TARANTO, 23 SET - "Il mio pensiero oggi va ad Aldo Moro e alla sua famiglia. Io sono stato il giudice dei tre processi Moro e sono sconvolto da questa vicenda perché ho scoperto, a distanza di 30 anni, che Moro è stato vittima di un complotto". Lo ha detto all'ANSA il giudice Ferdinando Imposimato, presidente onorario aggiunto della Corte di Cassazione, a margine di un intervento a Taranto per spiegare le sue ragioni del no al referendum costituzionale. "Molti mass media - ha aggiunto - difendono una verità sconvolgente. Moro è stato vittima non soltanto delle Brigate rosse che hanno sparato, ma di quel potere politico che sapeva dove era Moro, lo poteva salvare e non hanno fatto niente per salvarlo".(ANSA).

Aggiornamento 04 mar 2024: Il giornale il FQ.it scrive dell'intervista di un Generale a Repubblica:
Aldo Moro “doveva essere distrutto politicamente e fisicamente: se Moro fosse sopravvissuto la politica dell’Italia avrebbe avuto uno sviluppo diverso da quello che è stato”. È un’analisi dettagliata quella del generale Roberto Jucci in una lunga intervista al quotidiano Repubblica.
e ancora:
E proprio sul rapimento dello statista della Dc, il generale non ha dubbi: lo Stato non voleva liberarlo. “Cossiga era consigliato da un uomo mandato dagli Usa e dalla commissione composta in gran parte da piduisti. Tutte persone che a mio avviso volevano che le cose andassero in una maniera diversa da quella che tutte le persone oneste chiedevano. Moro doveva essere distrutto politicamente e fisicamente: se Moro fosse sopravvissuto la politica dell’Italia avrebbe avuto uno sviluppo diverso da quello che è stato. Credo che si sarebbe potuto liberare Moro, se tutte le istituzioni avessero operato in questa direzione. Ma l’apertura di un governo, sostenuto da Moro, formato da comunisti e democristiani era osteggiata sia dagli Usa e sia per altri motivi dall’ex Unione Sovietica”, spiega il generale, che all’epoca era a capo del Secondo reparto dello Stato Maggiore dell’Esercito.
Per il resto leggetevi l'articolo. Aggiungo solo che poco dopo il rapimento e l'uccisione di Moro, fu sequestrato e incarcerato per 42 giorni il Generale americano Dozier sempre da parte delle stesse BR. Bene, la liberazione del Generale USA e la distruzione delle BR fu fatta senza nessun problema. Il Giornale, infatti, titola «"Fuori in 50 secondi": la liberazione che segnò la fine delle Br», che indica chiaramente la debolezza di questa formazione armata.



Non dimenticatevi di mettere la vostra opinione: scrivete il commento, premete "Inserisci" e il commento è immediatamente pubblicato nell'area qui sotto: grazie!






Altri testi sullo stesso argomento li trovate elencati di seguito sotto l'argomento Lotte

Diaspora* button
-
Facebook button
0
Twitter button
-
Google+ button
0
LinkedIn button
0
TzeTze button
voti: 0
Data: 19 gen 2015
modifica: 23 set 2016
ultima modifica: 4 mar 2024
Letture di questo articolo: 13
...a partire da 2024-01-16
argomento: Lotte, articoli: Armani moda Vs Armani.it, Salviamo le sementi contadine, Edward Snowden: Dichiarazione, Giornalisti comprati, Banche armate, La difesa di Assange alle accuse di stupro, Fake news per censurare

ball animated




Firefox: Riprenditi il web






A proposito dei giornalisti...

Non dico affatto che lei menta, dico che lei non sarebbe nel posto che occupa se non scrivesse quello che scrive.






La legge determina le condizioni in cui si esercita la libertà garantita alla donna di ricorrere all'interruzione volontaria della gravidanza.

Nuovo articolo della costituzione francese: libertà garantita
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive (Licenza di kensan.it) dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o più cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan site

e-mail
e-mail cifrata