Italiani a messa - Statistiche

Data: 31 ott 2023


Sito on line dal 2003
Home page
email
Chi sono
Translation
𝒢li italiani a Messa sono sempre di meno come mostrato dalle statistiche dell'ISTAT. L'Istituto di statistica nazionale monitora tra gli italiani la frequenza nei luoghi di culto che a parte gli stranieri significa quante volte andiamo a messa. La domanda posta è se andiamo "Mai" oppure "Almeno 1 volta alla settimana" a messa.

Per interpretare correttamente i dati messi a disposizione dell'ISTAT occorre ricordare due trend fondamentali che ormai sono costanti da molti anni:
  • Più si è avanti con l'età e più si va a messa
  • All'interno di una stessa classe di età, più passano gli anni e più quelli che vanno a messa diminuiscono
Per la prima tendenza ho costruito un grafico che la illustra per il 2022, ma il grafico dei precedenti 10 anni è molto simile, con le curve che salgono rapidamente con l'età per quelli che vanno a messa "Almeno 1 volta alla settimana" e che scendono altrettanto rapidamente con l'età per quelli che non ci vanno "Mai". Ecco il grafico per il 2022:

frequenza messa per classi di età
Ripeto, il grafico per gli anni scorsi è del tutto simile ma migliore per quanto riguarda quelli che frequentano la chiesa una volta alla settimana e peggiore per quelli che non ci vanno mai. Quindi è da attendersi per i prossimi anni che aumentino quelli che non vanno mai in chiesa e diminuiscano quelli che ci vanno sempre.

Questo si può vedere bene dal grafico successivo che mostra come i giovani disertino le chiese sempre di più con il passare del tempo. Questo porta al fatto che i giovani di oggi diventino uomini e donne del futuro che trasferiscono le proprie scelte alle classi di età più mature e quindi le colonne blu del grafico sopra "Almeno 1 volta alla settimana", diventano sempre più basse man mano che si va avanti con il tempo (2024, 2025, ecc), mentre le colonne rosse "Mai" diventano sempre più alte.

Ecco il grafico della classe di età 18-19 anni per gli ultimi 10 anni:

frequenza messa dei giovani negli ultimi 10 anni

Si vede come i giovani che hanno 18 e 19 anni non vadano più in chiesa e quelli che ci vanno nel 2022 siano ridotti al 7%. Ancora peggio è la situazione se si considera che i maschi vanno a messa regolarmente sono in percentuale del 5% nel 2022.

Ripeto, questi giovani (18-19 anni) che nel 2022 frequentano le chiese solo nel 7% dei casi, nel 2023 e gli anni a seguire li troviamo che abbasseranno la percentuale di chi va a messa e ha tra i 20-24 anni e così via per le classi di età seguenti man mano che passa il tempo. Nel frattempo i diciottenni e i diciannovenni attuali verranno sostituiti da nuovi giovani che vanno ancora meno a messa, meno del 7% è prevedibile andrà a messa regolarmente.

L'analisi dei grafici porta alla conclusione che le abitudine religiose dei diciottenni sono il futuro certo delle abitudini religiose di tutta la popolazione italiana non appena si lasci passare il tempo. Diciottenni e diciannovenni che vanno regolarmente a messa solo per il 7%.

Tale percentuale è attualmente tipica dei paesi del nord Europa, anzi si parla anche del 2-3% per tutta la popolazione.

Ecco una tabella derivata dai dati ISTAT per le classi di età tra i 18 e i 44 anni per quanto riguarda il 2022 e i cittadini che vanno al luogo di culto almeno una volta alla settimana:

Classe di età Numero Individui
tot della classe *
Individui che vanno al culto
almeno 1 volta alla settimana *
Percentuale
18-19 anni 1.185,71 83 7,0%
20-24 anni 2.951,81 245 8,3%
25-34 anni 6.205,88 633 10,2%
35-44 anni 7.201,55 929 12,9%




18-44 17544,95 1890 10,8%

Kensan.it

*: gli individui sono in migliaia.

Già  adesso siamo sotto il 11% di frequentatori assidui di Chiese per chi ha tra i 18 e i 44 anni, tra circa 30 anni tutta la popolazione italiana sarà sotto il 11% di "gente di chiesa" perché le abitudini dei ventenni, trentenni e quarantenni si trasferiranno a tutte le classi di età più mature.

Nel nord Europa ci sono arrivati semplicemente prima di noi. Ma noi arriveremo a quei numeri nei prossimi anni.

In questo articolo non sono stati presi in considerazione i più giovani ma è interessante notare che:

Classe di età Percentuale
14-17 anni 12.4%

tra i 14 e i 17 anni vanno a messa assiduamente il 5% in più dei diciottenni (12.4% vs 7.0%), indicando che sono le relazioni sociali con la famiglia, la scuola oppure gli amici a spingere i giovanissimi ad andare in chiesa e non la propria volontà autonoma.

L'Istat fornisce anche il grafico 2022 a barre diviso in colonne celesti per i maschi e rosa per le femmine per quanto riguarda le classi di età che vanno ai luoghi di culto (a messa sostanzialmente) almeno una volta alla settimana. A parte i bambini e i ragazzi che seguono la volontà del genitore, a partire dai 18 anni si va sempre più a messa tutte le domeniche via via che si sale con l'età.

L'altezza delle colonne è la percentuale di quella classe di età che va sempre a messa. I numeri si trovano in verticale alla sinistra del grafico. Sotto il grafico in orizzontale si trovano le varie classi di età.

Da notare che l'anno prossimo (2023) l'altezza delle colonne andrà diminuendo e così man mano che si passerà al 2024, 2025 ecc. le colonne diventeranno sempre più corte, indicano la minore percentuale di quella classe di età che va sempre a messa. Ecco il grafico:

Percentuale di italiani per ogni classe di età che vanno ai luoghi di culto almeno una volta alla settimana


Si nota come la classe iniziale dei 18-19 anni sia molto divisa tra i maschi e le femmine con queste ultime che sono assidue frequentanti i luoghi di culto per l'8.9% mentre i maschi solo per il 5.0%, evidenziando una grande differenza di comportamento religioso.

Il fatto che in generale le altezze delle colonne diventeranno basse negli anni a venire, con la frequenza assidua delle chiese sempre più limitata, è indicato dal trend del passato verso i giorni attuali in cui questa tendenza è una costante da molti anni e persino dagli ambienti ecclesiastici la si da per assodata.

Un altro aspetto non preso ancora in considerazione è la percentuale di popolazione che a messa non ci va mai (eccetto che per le funzioni come matrimoni, battesimi e funerali). L'ISTAT per il 2022 da questi numeri:

Classe di età Percentuale
18-19 anni 47.2%
20-24 anni 47.3%
25-34 anni 41.8%
35-44 anni 35.1%

Per i soli maschi siamo oltre il 53% che non va mai a messa per le classi di età 18-19 anni e 20-24 anni. Da notare che i diciottenni maschi ovvero la classe 18-19 maschile non va mai a messa per il 54.3%, va a messa tutte le domeniche per il 5.0% e per la restante percentuale ci va saltuariamente.


Foglio elettronico con le tabelle prelevate dal sito dell'ISTAT.



Non dimenticatevi di mettere la vostra opinione: scrivete il commento, premete "Inserisci" e il commento è immediatamente pubblicato nell'area qui sotto: grazie!






Altri testi sullo stesso argomento li trovate elencati di seguito sotto l'argomento Cattolicesimo

Diaspora* button
-
Twitter button
-
TzeTze button
voti:
Data: 31 ott 2023
Letture di questo articolo: 72
...a partire da 2024-01-16
argomento: Cattolicesimo, articoli: Cancellazione dalla chiesa cattolica, Ora di religione in Veneto (scelta No IRC)

argomento: Spiritualità, articoli: Buddhismo (I Dodici Principî del Buddhismo), Meditazione, Cos'è il Buddhismo?

ball animated




Firefox: Riprenditi il web






A proposito dei giornalisti...

Non dico affatto che lei menta, dico che lei non sarebbe nel posto che occupa se non scrivesse quello che scrive.






La legge determina le condizioni in cui si esercita la libertà garantita alla donna di ricorrere all'interruzione volontaria della gravidanza.

Nuovo articolo della costituzione francese: libertà garantita






L'intervento sull'aborto della Onorevole Gilda Sportiello in merito agli antiabortisti nei Consultori, in cui racconta la sua storia: il personale è politico

Intervento della Onorevole del M5S Sportiello Gilda alla Camera dei Deputati
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive (Licenza di kensan.it) dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o più cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan site

e-mail
e-mail cifrata