Trasparenza, Glasnost, Transparency

Vogliono chiudere Al Jazeera

Data: 8 ago 2004
ultima modifica: 24 gen 2006

Sito on line dal 2003
Home page
email
Chi sono
Translation
Vogliono chiudere Al Jazeera, chi abbia questa volontà è noto, si tratta della nazione più potente del mondo, quella che viene definita la patria della democrazia e della libertà di parola. Come in tante altre occasioni emerge che questi valori non sono nelle teste degli americani ma nel loro sistema, nel loro meccanismo e appena passata la frontiera si abbandonano alle peggiori abitudini dei regimi dittatoriali.

Le pressioni sul governo del Qatar perché chiuda o metta il bavaglio ad Al Jazeera sono numerose e ripetute, sono diversi anni che gli USA vogliono le televisioni arabe meno libere. L'ultimo fatto è l'ordine del governo fantoccio iracheno di chiudere la sede di Bagdad di Al Jazeera.

Come tutti sanno queste imbeccate arrivano o sono ispirate dal comando militare americano e quindi sono decisioni del governo a stelle e strisce che si aggiungono ai numerosi bastoni che gli americani tentano di mettere nelle ruote del giornale arabo.

Nell'articolo che tratta questo caso intitolato "Aljazeera vows to cover Iraq despite closure" (Al jazeera continuerà a informare sull'Iraq anche se gli chiudono la sede di Bagdad) si dice:
Earlier this month, Iraqi Foreign Minister Hushiar Zibari criticised Aljazeera, the Saudi-funded Al-Arabiya and other Arab and Iranian stations for their coverage of Iraq, and threatened to close their Baghdad offices.
cioè il governo iracheno vuole chiudere gli uffici della stampa scomoda agli americani, si tratta delle maggiori e più critiche televisioni arabe: "Aljazeera, Al-Arabiya, the Lebanese Hizb Allah's Al-Manar television and Iran's Al-Alam".
...US Defence Secretary Donald Rumsfeld had accused Aljazeera and the other main Arab news channel, Al-Arabiya, of harming the image of the US in the Arab world.
in pratica la stampa libera araba sta infangando l'immagine americana tra il miliardo di arabi nel mondo. Il ministro della difesa americano vuole un po' di "sana" censura per mantenere il buon nome della bandiera a stelle e strisce.

Non ho sottomano i precedenti articoli che trattano delle pressioni dirette, indirette, economiche, sui giornalisti ecc, ecc, sulla TV araba da parte americana ma ogni tanto si trovano articoli che parlano di queste difficoltà. Trovo scandoloso che nel duemila una delle più importanti TV del mondo sia sottoposta a simili pressioni solo perché è una televisione libera e non censurata.

Per chi voglia tenersi aggiornato sulle questioni arabe segnalo il Blog della palestinese Rula Jebreal che lavora come giornalista nella televisione nazionale "La 7".

Inoltre esistono alcuni blogger e giornalisti arabi che scrivono su questa questione. Chi è interessato faccia una ricerca in Rete e sui giornali meno mainstream. Segnalo un mio testo che si dilunga sulla situazione di Al Jazeera (in inglese): "Aljazeera under attack".

Se siete persone comunicative non dimenticatevi di mettere la vostra opinione: scrivete il commento, premete "Inserisci" e il commento è immediatamente pubblicato: grazie!




lepre veloce



Altri testi sullo stesso argomento li trovate elencati di seguito sotto l'argomento Arabo

Diaspora* button
-
Facebook button
0
Twitter button
-
Google+ button
0
LinkedIn button
0
TzeTze button
voti: 0
Data: 8 ago 2004
modifica: 24 gen 2006
Letture di questo articolo: 1568
argomento: Arabo, articoli: Genocidio palestinese

argomento: Mondo, articoli: Edward Snowden: Dichiarazione


80 euro banconota
I soldi servono per vivere ma il sistema italiano è basato sulle mance e non sulla meritocrazia con l'aggiunta di una giusta dose di solidarietà sociale.


Firefox: Riprenditi il web




Statistiche Europee d'uso dei browser 27/05/2017 :
Chrome...55%
Firefox..19%
IE.......9%
Safari...6%

Fonte: StatCounter

Borsa valori della moneta Bitcoin (28/05/2017):

prezzo di 1 bitcoin:
1831.44 €
LTC
DRK


Fonte: Bitcoincharts.com

Sostieni Wikileaks!
Se hai qualche bitcoin fai una donazione a wikileaks all'indirizzo:
1HB5XMLmzFVj8ALj6 mfBsbifRoD4miY36v

Queste sono le donazioni fatte fin'ora: 4024 bitcoin.




L'intero sito kensan.it ha avuto questi Share:

facebook: 6147
twitter: -
google+: 58
linkedIn: 0




IL TUO 5 PER MILLE PER GLI OSPEDALI DI EMERGENCY codice fiscale:
971 471 101 55







Ciao Anonimo, commenta questo articolo!

NON ci sono ancora COMMENTI per questo articolo :

commenti abilitati per gli anonimi
Commenti sperimentali
by kensan & Mp
Pubblicità
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o più cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan geek site

e-mail
e-mail cifrata