E ora devo sfogarmi
(di Smokedhack)

Io ieri ero a manifestare contro il decreto Urbani - lo testimonia anche la foto che mi ritrae su Punto Informatico - e oggi sono incazzato nero... con chi? col mondo intero probabilmente!!!

Di sicuro sono incazzato con gli utenti, quel popolo di pecoroni che dietro la tastiera sembra essere una belva indomabile, poi all'atto pratico una massa di chiacchieroni buoni a nulla. Prima tutti a dire "bravo Cortiana, grande Cortiana", poi adesso che Cortiana ha fatto l'unica cosa - a mio avviso - sensata, cioè cercare la mediazione piuttosto che il muro contro muro, tutti ad additarlo di tradimento e tutti a fare di un'erba un fascio paragonandolo al resto della nostra inutile classe politica [1]! BRAVI, BRAVISSIMI!!!!!! ma mentre lui provava a giocarsi le sue (e le NOSTRE) chance, voi dove eravate? dove cazzo eravate?

Certo non posso arrabbiarmi più di tanto col ragazzo di Cuneo, Trento, Palermo, con chi è sposato e "tengo famiglia" - ma forse era il caso che comunque qualcuno si facesse vedere: qui si combatte una grande battaglia di libertà, non stiamo solo discutendo se e quanto sia giusto scaricare mp3 o divx (ci tornerò su questo) - io sono incazzato molto con chi come me vive a Roma o nel raggio di un paio di centinaia di chilometri e con chi come me è anche studente universitario!! VERGOGNATEVI!! Spero nessuno abbia il coraggio di ribattere su questo punto, aumentereste il senso di ridicolo che già dovrebbe avervi ricoperto.

Insisto, conosco davvero troppi universitari, è ancora il mio mondo, il mondo delle mie frequentazioni, so quello che dico: TUTTI fanno uso (in alcuni casi direi sfrenato) di materiale scaricato dalla rete, molto del quale coperto da copyright - negarlo sarebbe davvero disonesto [2]. Tutti pronti a romperti i coglioni con la solita "ma ce l'hai questo? mi masterizzi quest'altro? ma si trova sta roba sul p2p?" e poi... cazzo ieri eravamo forse una decina di studenti... Avevate tutti un esame? Evitate di rispondermi altrimenti vi rovescerò addosso una valanga di insulti!!!

E adesso tocca ai politici, tenetevi forte!!!

Ora non ho assolutamente più dubbi: l'intera classe politica italiana è uno SCHIFO!!! [3] La maggioranza che fa? affida ad un incapace (chiedetelo a google chi è) il compito di legiferare su una materia tanto delicata da poter essere considerata il futuro del nostro paese e delle giovani generazioni. Oggi ci ritroviamo tutti potenziali pirati e criminali, alla stregua di stupratori, pedofili e assassini perchè comunque si è deciso di "agire come non si dovrebbe" - parole dell'urbino - con la spada di damocle della galera penzoloni sulla nostra testa. Vabbè, uno potrebbe dire "ci penserà l'opposizione a migliorare quella proposta, cazzo la sinistra è nota per le sue sensibilità". Si è vero, sono sensibili, però solo al richiamo del potere e ai soldi che qualcuno gli avrà promesso, esattamente come gli altri.

Viviamo in un paese in cui si legifera apertamente contro la volontà degli elettori, traditi puntualmente nei momenti cruciali e nessuno che senta la necessità di scendere in piazza a GRIDARE ALMENO LA PROPRIA INDIGNAZIONE!!!

Voglio invece salvare l'operato di Cortiana - io sono e resto di destra, sia ben chiaro, anche se oggi cosa significa essere di destra e/o di sinistra è un po' difficile stabilirlo - l'unico che ha provato a rendersi disponibile: è sceso tra noi manifestanti dopo la discussione in aula per parlare con parole chiare, niente politichese... Ci ha provato e continua a farlo, per questo merita tutta la mia stima e rispetto... alla pari di Cappato e Caravita, il primo ormai noto alle cronache per le sue battaglie europee contro il brevetto ai software - BAM, altra mazzata al cuore - e per la sua azione di disobbedienza civile, l'altro - Caravita - per l'entusiasmo, competenza e impegno mostrato.

Ora il disastro è compiuto, Urbani e Stanca ce lo hanno messo nel deretano [4] alla grandissima. A proposito di Stanca, proprio ieri mentre ne parlavo con un minimo di apprezzamento arriva la notizia dei brevetti con l'astensione del governo italiano. Caro ministro ci ha preso per i fondelli forse piu di quanto abbia fatto il suo collega dei beni culturali promettendo prima battaglia e il voto contrario, poi astenendosi. Non mi meraviglierei di sapere tra qualche tempo che lei abbia raggiunto un bell'accordo con Microsoft sia per le aziende statali che per quelle che controlla privatamente. Ho la NAUSEA!!! [5]

Dobbiamo rimboccarci le maniche e fare il possibile per fare apportare i necessari cambiamenti alla ormai legge Urbani e affinchè il nostro paese almeno non recepisca la direttiva europea (come posso non pensare a corruzione e finanziamenti illeciti da parte delle grandi case verso quei politici tanto compiacenti?) sui brevetti software. Questa volta forse bisognerà che più di qualcuno alzi il culo dalla sedia e provi a far sentire la sua voce per strada, mettendoci la faccia e una giornata di lavoro. Non scioperate solo quando vi fa comodo per allungare il weekend o perchè lo dicono quegli scansafatiche dei leader sindacali. C'è in ballo il nostro futuro, le nostre libertà e quelle dei nostri figli, nonchè la possibilità di un futuro impiego e di una pace sociale fondata sul lavoro, sul rispetto per gli altri.

Evitate di scrivere il vostro sdegno sui forum, chi non ha mosso un dito, per quale motivo si incazza? Perchè non può più scroccare mp3 e divx? Quei parassiti quasi spero di vederli in... vabbè , sto zitto! E dove sono finiti i fans del pinguino? Avete idea di cosa significhi il bollino e la tassa da pagare alla SIAE per una società che sviluppa software sotto licenza GPL? significa morte delle software house italiane, fine dello sviluppo tecnologico del nostro paese!!!!!!

Impegniamoci per la promozione della cultura libera, del rispetto delle libertà e della volontà degli elettori, per un maggior uso di software libero che ci liberi dai colossi padroni di tutto e tutti, torniamo a decidere con la nostra [6] testa il futuro che vogliamo. Non lasciamo che siano gli Urbani di turno a segnare le nostre vite.

ACCRESCIAMO LA NOSTRA CONSAPEVOLEZZA, IL WEB E' UNO STRAORDINARIO STRUMENTO DI DEMOCRAZIA E PER QUESTO VOGLIONO METTERLO SOTTO CONTROLLO!!

Da sempre il controllo dell'informazione è al centro dei desideri della classe politica mondiale, delle lobbies e dei grandi gruppi industriali: una nostra maggiore consapevolezza dei problemi significa meno potere per loro.

Il tempo per rimediare voglio illudermi che ancora ci sia, ma ci sarà bisogno dell'aiuto di tutti prima di cambiare definitivamente paese...

Frasi che potrebbero urtare la sensibilità di qualcuno presenti nella versione originale:

[1] e viene ingiustamente associato al resto della merda dell'intera nostra classe politica!!!!!
[2] davvero da infami
[3] E' UNA MERDA, MI FA DAVVERO SCHIFO!!!!
[4] in c***
[5] STO VOMITANDO!!!
[6] cazzo di


--
18 Maggio 2004: muore l'INTERNET italiana.
Legge Urbani e brevetti software: fine dei sogni?
Ciao Anonimo, commenta questo articolo!

NON ci sono ancora COMMENTI per questo articolo :

commenti abilitati per gli anonimi
Commenti sperimentali
by kensan & Mp
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive (Licenza di kensan.it) dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o piĆ¹ cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan geek site

e-mail
e-mail cifrata
smoked

kensan.it Geek&Hacker site, 19 mag 2004