Trasparenza, Glasnost, Transparency

Sentenza dell'antitrust europeo contro Microsoft

Data: 26 dic 2004
ultima modifica: 1 gen 2011

Sito on line dal 2003
Home page
email
Chi sono
Translation
6.1.2 Obblighi di Microsoft

6.1.2 Remedy concerning tying

6.1.2.1 Scope

Deve offrire una versione light sia ai consumatori che agli OEM.

Under this Decision, Microsoft will have to offer a version of Windows for client PCs which does not include Windows Media Player. The remedy applies to Windows licensed directly to end users (home users via retail and corporate customers) and licensed to OEMs for sale in the EEA. Microsoft will retain the possibility to also offer to OEMs and end users a bundle of Windows and WMP.

Microsoft non deve aggirare l'imposizione, non deve farlo con la tecnologia, commercialmente, contrattualmente o in qualsiasi altro modo, se succedesse la Commissione si riserva la possibilità di rivedere la presente decisione in modo da porre fine all'abuso.

Microsoft must refrain from using any technological, commercial, contractual or any other means which would have the equivalent effect of tying WMP to Windows. The unbundled version of Windows must in particular not be less performing than the version of Windows which comes bundled with WMP, regard being had to WMP’s functionality which, by definition, will not be part of the unbundled version of Windows. Should it prove that Microsoft demotes the performance of the unbundled version of Windows, thus rendering the remedy ineffective, the Commission retains the possibility to review the present decision and impose an alternative remedy that will put an end to the abuse.

Segue la lista di obblighi per evitare che gli OEM che usino la versione light vengano costretti da Microsoft ad usare quella full.

Microsoft’s obligation under a remedy not to resort to measures having an effect equivalent to tying must furthermore rule out any of the following activities:
  1. Microsoft must not hinder the performance of rival media players through selective, inadequate, or untimely disclosures of Windows APIs; in other words, Microsoft shall not reserve privileged interoperability with Windows to WMP, for instance by providing selective access to Windows APIs;
  2. Microsoft must not give WMP favourable treatment on Windows, for instance by providing on users’ PCs for a WMP download link while such a link is not provided for competitors’ products, or by promoting WMP in any other way over competitors’ products through Windows;
  3. Microsoft must not give OEMs or users a discount conditional on their obtaining Windows together with WMP, or de facto, financially or otherwise, remove or restrict OEMs’ or users’ freedom to choose the version of Windows without WMP;
  4. Microsoft must not “punish” or “threaten” OEMs or users who obtain Windows without WMP;
  5. Microsoft must not ship WMP tied with another Microsoft product which would exhibit a similar ubiquity as Windows (for example Microsoft Office).
Il Monitoring Trustee pare un gruppo di esperti che ricevono le lamentele da parte dei concorrenti e che possono verificarle avendo la conoscenza persino del codice sorgente di rilevanti prodotti microsoft.

As regards tying, the Monitoring Trustee’s responsibility should, in particular, be to advise the Commission whether substantiated complaints by third parties about Microsoft’s compliance with this Decision are well-founded from a technical point of view. In particular, but not exclusively,
  1. the Monitoring Trustee should advise whether Microsoft has unbundled WMP from Windows as ordered by this Decision;
  2. the Monitoring Trustee should advise whether the unbundled version of Windows is less performing than any bundled version of Windows that Microsoft would continue to offer, regard being had to the fact that media functionality included in WMP would, by definition, not be part of the unbundled Windows;
  3. the Monitoring Trustee should advise whether Microsoft hinders the performance of rival media players through selective, inadequate, or untimely disclosures of Windows APIs.

Tra le altre possibilità di questo gruppo di monitoring c'è quella di accedere al codice sorgente di prodotti Microsoft definiti rilevanti.

...the Monitoring Trustee should have full access to the source code of the relevant Microsoft products...





L'intera sentenza è sul sito della FSFeuropa, pesa circa un mega ed è in pdf liberamente modificabile. Quelli da me riportati sono spezzoni della decisione dell'antitrust che entrerà in vigore a brevissimo, pare tra un mese.

Secondo alcune fonti windows light non può avere prezzo superiore a windows full:

Critically the EC has not set a price discount for the unbundled version – meaning the alternative Windows will be offered at the same price. "We are not price regulators. We believe that competition puts a pressure on prices to be lower than they would be in a non-competitive scenario," said Monti.

Leggendo il ricorso di Microsoft contro questa sentenza appare la possibilità che le aziende che vendono software multimediale facciano contratti in esclusiva con gli OEM (produttori di PC) perché questi ultimi installino sulle macchine che vendono la versione light di windows (Windows reduced Media) con i loro software multimediali.

In pratica Apple che sta trovando delle difficoltà con il suo iTunes su windows pare a causa del service pack 2, potrebbe pagare OEM come HP perché installino il windows light insieme a iTunes e inoltrando eventuali proteste al Monitoring Trustee che potrebbe verificare la fondatezza andandosi a vedere i sorgenti di windows.

In un caso come questo il fatto che il prezzo dei due windows sia lo stesso è ininfluente ed è molto più importante il "consumo" di musica targata iTunes che porta numerosi soldi nelle casse di Apple. In Italia abbiamo degli esempi eclatanti con "Tre" che vende il cellulare sottocosto pur di avere un cliente che fa videofonate.

Una bella storia di come si è evoluta la sentenza dell'antitrust la si trova sul sito della FSFe.

In rete si trovano autorevoli giornali e autorevoli giornalisti che sembrano deridere la decisione di Mario Monti di imporre un windows light allo stesso prezzo di windows full, utilizzano a tal fine il nome dato da Microsoft: "Windows reduced Media" e al fatto che gli utenti finali non compreranno mai una copia del sistema operativo con quel nome. Ovviamente sono partigiani, da parte mia sto con Mario Monti e con la Free Software Foundation europe e spero abbiano visto giusto.

Aggiornamento 2011: La procedura d'infrazione ha confermato tutte le sentenze. Grazie anche all'incessante lavoro di Carlo Piana, Andrew Tridgell, Jeremy Allison, Volker Lendecke, Georg Greve ed altre persone che hanno agito a nome di FSFE e di Sambe, la procedura d'infrazione ha confermato tutte le sentenze - Dalla Commissione Europea a Bruxelles alla Corte Europea di Giustizia in Lussemburgo. Fonte FSFe.

Se siete persone comunicative non dimenticatevi di mettere la vostra opinione: scrivete il commento, premete "Inserisci" e il commento è immediatamente pubblicato: grazie!




lepre veloce



Altri testi sullo stesso argomento li trovate elencati di seguito sotto l'argomento Microsoft

Diaspora* button
-
Facebook button
0
Twitter button
-
Google+ button
0
LinkedIn button
0
TzeTze button
voti: 0
Data: 26 dic 2004
ultima modifica: 1 gen 2011
Letture di questo articolo: 1724
argomento: Microsoft, articoli: Passare da XP a Linux Lubuntu, LibreOffice


Firefox: Riprenditi il web




Statistiche Europee d'uso dei browser 26/03/2017 :
Chrome...53%
Firefox..21%
IE.......9%
Safari...6%

Fonte: StatCounter

Borsa valori della moneta Bitcoin (26/03/2017):

prezzo di 1 bitcoin:
849.55 €
LTC
DRK


Fonte: Bitcoincharts.com

Sostieni Wikileaks!
Se hai qualche bitcoin fai una donazione a wikileaks all'indirizzo:
1HB5XMLmzFVj8ALj6 mfBsbifRoD4miY36v

Queste sono le donazioni fatte fin'ora: 4021 bitcoin.




L'intero sito kensan.it ha avuto questi Share:

facebook: 6112
twitter: -
google+: 57
linkedIn: 0




IL TUO 5 PER MILLE PER GLI OSPEDALI DI EMERGENCY codice fiscale:
971 471 101 55







Ciao Anonimo, commenta questo articolo!

NON ci sono ancora COMMENTI per questo articolo :

commenti abilitati per gli anonimi
Commenti sperimentali
by kensan & Mp
Pubblicità
kensan logo Licenza Creative Commons 3.0
I miei testi sono sotto la Licenza "Creative Commons 3.0 Italia": se sei interessato a pubblicare i miei articoli leggi le note aggiuntive dove troverai anche le attribuzioni dei diritti per tutte le immagini pubblicate.
Questo sito memorizza sul tuo pc uno o più cookie di tipo tecnico, leggi l'informativa estesa.
Kensan geek site

e-mail
e-mail cifrata